close
Incontro sul Beigua, il monte sacro – Rifugio Pratorotondo, 25-26 maggio 2019

Incontro sul Beigua, il monte sacro – Rifugio Pratorotondo, 25-26 maggio 2019

30 Aprile 2019116Views

Incontro sul Beigua, il monte sacro

Spaccati di vita quotidiana dell’Età del Ferro, didattiche sul campo, cena con i rievocatori.
Rifugio Pratorotondo (Cogoleto, GE)
25-26 maggio 2019

Due giornate dedicate alla storia e le usanze degli antichi Liguri nel luogo a loro più sacro, il Monte Beigua. Tra incisioni rupestri, didattiche sulla vita quotidiana ed esperimenti sul campo, i rievocatori delle associazioni Liguria Antica Lecste e Praefectura Fabrum vi accompagneranno in un viaggio lungo oltre duemila anni.

Nella serata di sabato 25 possibilità di partecipare alla “Cena con i rievocatori” e pernottare presso il Rifugio Pratorotondo (su prenotazione).

 


PROGRAMMA:

Sabato 25 maggio:

Ore 15 – Apertura campo e didattiche sulla vita quotidiana degli antichi Liguri

Ore 16 – Breve introduzione sulle incisioni rupestri in Liguria- a cura dell’archeologa Giulia Martinengo

Ore 16:30 – Escursione alle incisioni rupestri del Beigua e visita alla Cascina Giacobbe

Ore 18:30 – Il culto delle vette, l’ascesa delle cime in senso rituale, il tema del “sacro” per i Liguri e i popoli limitrofi – a cura dell’archeologa Giulia Martinengo e dei dott. Gualtiero Lorenzo La Fratta e Danilo Guasco

Ore 19:00 – Il vino nell’antichità – a cura di Fabio Musari dell’Opificio Agricolo Porco Sarvego e Matteo Bazzoni

Ore 19:30 – A cena con i rievocatori – presso i locali del rifugio Pratorotondo

Domenica 26 maggio:

Ore 10 – Apertura campo e didattiche sulla vita quotidiana degli antichi Liguri

Ore 11:30 – Patti di alleanza fra le tribù

Ore 12 – Pausa pranzo

Ore 14 – Didattiche da campo

Ore 16 – Chiusura campo

DOVE:

Rifugio Pratorotondo,
Località Pratorotondo
16016 Cogoleto (GE)
Tel: 010. 91.33.578
www.rifugiopratorotondo.it
www.facebook.com/rifugioprariondo

Clicca per ingrandire

10 aprile: presentazione del volume “Fondare e ri-fondare. Parma, Reggio e Modena lungo la via Emilia romana”

Leave a Response

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: